Moda streetwear e grandi firme

545

Lo streetwear è uno stile casual, una tendenza globale dal 1990. Nato in California, ispirato dalla cultura skate, è stato assorbito e rielaborato come stile originale da diverse correnti musicali e stili. Normalmente con streetwear intendiamo un look comodo, composto da capi sportivi come jeans, T-shirts, felpe , cappellini da baseball e le immancabili sneakers.
E se oggi il social network preferito dal mondo del fashion è Instagram e le nuove tendenze nascono lì, possiamo confermare che anche i vip e le star del cinema amano indossare capi street.

Bandite giacche e camicie

Le linee guida di questo look sono abbastanza vaghe per la verità e si sa, nel mondo del fashion, vince sempre chi riesce a spingersi un po’m oltre e personalizzare al massimo. Lo streetwear si basa indicativamente su un abbigliamento «da strada», in cui i marchi reinterpetano magliette, felpe, scarpe da ginnastica e tute, con stile originale. Scarpe eleganti, giacche, camicie classiche o peggio ancora cravatte sono assolutamente banditi.
Ma attenzione, indossare capi streetwear non significa scegliere marchi poco conosciuti, perché sono moltissimi gli stilisti e le griffe più famosi che hanno già proposto capi sportivi nelle ultime collezioni uomo, donna e bambino.
Via libera quindi ad abbigliamento e accessori sportswear, senza dimenticare la cura del dettaglio, la qualità dei capi e la scelta dei colori.

I nuovi brand street e il contributo dei social

I brand di riferimento per i giovani sono senza dubbio Supreme, Balenciaga e A Bathing Ape, ma anche altri stilisti famosi hanno scelto di proporre una collezione streetwear alle ultime sfilate, uno stile di abbigliamento basato sulla rivisitazione in chiave lussuosa di capi sportivi con total look che si rifanno molto ad alcune correnti culturali, come il mondo degli skater statunitensi degli anni ’90 o la street fashion giapponese.
Tra le ultime notizie ad esempio Chanel ha annunciato che realizzare una collezione stile streetwear insieme a niente di meno che Pharrell, ma anche Versace e Cavalli hanno realizzato tute e capi sportivi molto street.
Jean-Paul Gaultier invece si aggiunge alla lista di stilisti partner di Supreme, il marchio newyorchese di skateboard e abbigliamento diventato un fenomeno moda. Supreme ha annunciato la notizia della collaborazione sul suo account Instagram.
Un contributo importante a questa tendenza moda è stata sicuramente dato dalla spinta dei canali Social, soprattutto YouTube e Instagram. Federico Barengo, ad esempio, classe 1994, con oltre 230mila iscritti su YouTube è uno dei portavoce dello streetwear fashion e munito di videocamera Federico se ne va in giro per il centro di Roma a chiedere ai passanti che vestiti indossano e quanto hanno speso per acquistarli.
E se provate a digitare il tag #streetwear su Instagram, vi ritroverete sommersi da 30 milioni di post.. che dire, una tendenza in continua crescita.