Una visita al Museo del Gioiello di Vicenza

244

Se amate il lusso e i gioielli più preziosi, non potete non vistare il Museo del Gioiello.
A Vicenza infatti , esiste un museo davvero unico e speciale, dedicato interamente ai gioielli, valorizzati non solo da un punto di vista estetico, ma culturale..
Il Museo del Gioiello è uno spazio museale permanente di 410 metri quadrati, collocato all’interno della Basilica Palladiana, progettato da Italian Exhibition Group Spa, realizzato in partnership con il Comune di Vicenza, curato e diretto da Alba Cappellieri, Professore di Design del Gioiello al Politecnico di Milano e principale studiosa del gioiello in Italia, e progettato nell’allestimento dalla Designer Patricia Urquiola, si sviluppa in un percorso scientifico e didattico articolato su due livelli.

La terza edizione 2019-2020

La terza edizione del Museo del Gioiello, che sarà visitabile fino alla fine del 2020, vede protagonisti 310 gioielli unici ed esclusivi, capolavori dal valore inestimabile: un mix di contemporaneità, suggestioni del passato e proiezioni nel futuro provenienti nella maggior parte dei casi dalle più inaccessibili collezioni private.
A curare la nuova edizione 9 curatori di fama internazionale, ognuno dei quali ha dato la propria interpretazione del gioiello nelle rispettive sale tematiche.
Pascale Lepeu – direttore della collezione Cartier – racconta nella SALA SIMBOLO la potenza simbolica degli ornamenti; Cristina Boschetti – archeologa, esperta di produzioni artistiche del Mediterraneo Ellenistico e Romano – porta nella SALA MAGIA preziosi che alludono a forze superiori e valori atemporali; Massimo Vidale – Professore di Archeologia all’Università degli Studi di Padova – focalizza l’attenzione del visitatore sulla funzione comunicativa del gioiello nella SALA FUNZIONE; a Patrizia di Carrobbio – esperta di diamanti a New York – è stata affidata la SALA BELLEZZA, dove l’alta gioielleria si mescola con gioielli moda; a Marie-José van den Hout la SALA ARTE, che ospita pezzi frutto della sperimentazione di artisti internazionali; Chichi Meroni, anima creativa de l’Arabesque Cult Store di Milano, ha curato la SALA MODA, dedicata a bijoux creati tra gli anni ’20 e gli anni ‘80; la SALA DESIGN, dedicata ai “designer senza design”, è stata curata dalla stessa Alba Cappellieri, ed è dedicata ai designer orafi e alle loro sperimentazioni; la SALA ICONE è curata da Gabriele ed Emanuele Pennisi, noti gioiellieri antiquari di Milano ed ospita icone della gioielleria create tra il XVII e XX secolo, ed infine la SALA FUTURO, che anticipa i trend del gioiello di domani, dalla designer portoghese Olga Noronha.

Informazioni per la visita

Il Museo del Gioiello si trova a Vicenza, in piazza dei Signori. E’ aperto da martedì a venerdì dalle 15 alle 19 e sabato e domenica dalle 11 alle 19.